Musica per i più Piccoli - Associazione Sicut Lilium

Mercoledì 7 marzo 2018
ore 17:00 (0-36 mesi)
ore 18:00 (3-5 anni)
Piccola Scuola di Musica 
via Granetti - Beinette (CN)

Lidia Mosca 
didatta Music Learning Theory 
by E. Gordon 

 

 

 

Presentazione e lezione di prova gratuita, senza impegno

L'evento su FaceBook  -  Seguici su FaceBook

 

Iniziano a marzo due nuovi corsi presso la “Piccola Scuola di Musica” di Beinette, tenuti da Lidia Mosca

Come si sa, imparare un linguaggio da neonati, o comunque da piccoli, è molto più facile e permette di acquisirlo in modo molto profondo. Lo stesso è per il linguaggio della musica.

Da marzo ci sarà la possibilità, per i bambini da 0 a 36 mesi e da 3 a 5 anni, di praticare il linguaggio della musica con una educatrice musicale qualificata, Lidia Mosca, presso la Piccola Scuola di Musica di Beinette, al mercoledì, alle 17:00 per i più piccoli (0-36 mesi) e alle 18:00 per i bambini di 3-5 anni.

Il corso consisterà di 13 incontri; la quota di frequenza è di €90 + €30/40 quota di iscrizione all'associazione Sicut Lilium.

Chi vuole saperne di più è invitato alla lezione di prova gratuita che si terrà mercoledì 7 marzo presso la Piccola Scuola di Musica di Beinette, nei locali dell’Oratorio, alle ore 17:00 (0-36 mesi) e 18:00 (3-5 anni).

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Cell. Segreteria (Cristina): 334.8392062 - Cell. Direttore (Livio): 348.3128400.

I corsi saranno tenuti da Lidia Mosca, giovane musicista cuneese, violoncellista, formata per la didattica con i bambini secondo la Music Learning Theory di E. Gordon.


 

Lidia Mosca

La Music Learning Theory (MLT) è stata ideata dal ricercatore americano Edwin Gordon e si basa sull’idea che ogni individuo a partire dall’età neonatale possa apprendere la musica nello stesso modo in cui apprende il linguaggio parlato, quindi venendo semplicemente e naturalmente esposto al linguaggio musicale. La MLT non si pone quindi l’obiettivo finale di creare musicisti, ma vuole offrire gli strumenti per apprendere naturalmente il linguaggio musicale, per comunicare musicalmente ed essere capaci di ascoltare. L’obiettivo a cui si vuole arrivare è guidare il bambino a sviluppare una competenza che E. Gordon chiama “audiation”, ossia la capacità di pensare musicalmente, di comprendere il significato musicale.

Gli strumenti di cui dispone la MLT per favorire l’apprendimento musicale sono la voce, il corpo e il movimento a flusso continuo. Vengono proposti al bambino in uno spazio informale e accogliente brevi canti senza parole di tipo melodico e ritmico di varia complessità e, a seconda del brano presentato, vengono proposti dei giochi che contribuiscono all’apprendimento musicale.

L’audiation si ottiene attraverso un processo sequenziale di apprendimento che non deve essere forzato ma deve rispettare i tempi del bambino. Questo percorso musicale per 0-5 anni è centrato sull’apprendimento di una audiation preparatoria attraverso una guida di tipo informale, una volta completato il percorso il bambino arriverà all’audiation vera e propria che gli consentirà di cantare o suonare in modo più accurato, ponendo attenzione all’intonazione e alla ritmica.

Ciascun stadio di audiation preparatoria è la base per lo stadio successivo e viene inglobato. Il tempo che il bambino passa in ogni stadio è variabile, soggettivo, perché dipende da quanto è stato esposto alla musica e anche dal personale sviluppo fisico, psicologico e musicale.

La possibilità di intraprendere questo percorso nella “Piccola Scuola di Musica” di Beinette ha riscosso molto interesse negli scorsi anni e, viste le numerose richieste di questi mesi, ci siamo attivati per offrire nuovamente questa possibilità nei locali dell’Oratorio Parrocchiale, grazie all’apertura del Parroco ed alla sensibilità di tutta la Parrocchia, sempre disponibile e attenti alle attività musicali volte al benessere della persona.

Lo sviluppo dell’audiation musicale, come detto, prevede un percorso e vari stadi.

Il primo “Stadio di Acculturazione” si basa sull’ascolto di suoni provenienti dall’ambiente, sull’esposizione alla musica (canto, registrazioni, video, concerti dal vivo, …) in modo poco consapevole. È auspicabile che l’acculturazione musicale venga intrapresa il più presto possibile, possibilmente in un periodo che va dalla nascita ai quattro anni. In questo stadio il bambino percorre varie fasi. Nella fase di “Assorbimento” il bambino ascolta e “cataloga” ciò che gli offre l’ambiente che lo circonda. È una fase in cui il bimbo inizia a distinguere e differenziare le vocalizzazioni che produce dai suoni provenienti dall’ambiente. C’è poi una fase di “Risposte Casuali” in cui il bambino inizia a vocalizzare e a muoversi in modo non coordinato dando risposte casuali ai suoni che percepisce; infine c’è la fase di “Risposte Intenzionali” in cui il bambino inizia a relazionarsi in maniera diretta con i suoni provenienti dall’ambiente rispondendovi in modo intenzionale.

Un secondo stadio è quello di “Imitazione” in cui il bambino inizia ad imitare in modo cosciente in risposta ai suoni provenienti dall’ambiente su cui è concentrato. Così come il bambino inizia a parlare per imitazione attraverso l’osservazione dell’adulto farà lo stesso con il canto. È auspicabile che questa fase vada dai due ai cinque anni. In questo stadio si può assistere alla “Perdita dell’egocentrismo”, in cui il bambino si accorge che le sue vocalizzazioni e movimenti non corrispondono ai suoni provenienti dall’ambiente; in questo stadio il bambino inizia anche ad imitare i suoni con precisione (fase di “Decifrazione del Codice”)

Il terzo stadio è quello dell’ “Assimilazione” in cui il bambino partecipa all’attività in modo cosciente e concentrato sul proprio respiro e movimento in correlazione con i suoni provenienti dall’ambiente. È auspicabile che questa fase vada dai tre ai sei anni. Qui in una prima fase il bambino si accorge di non avere un movimento e un respiro coordinato con i canti sia tonali che ritmici (“Introspezione”) e questo lo stimola alla “Coordinazione” il bambino coordina il respiro e il movimento con il canto sia tonale che ritmico.


Associazione

Coro Sicut Lilium

Ensemble del Giglio

Sentieri di Musica

Iscrizione alla Mailing-list

* campo necessario
 

Piccola Scuola di Musica